Miopia: quali sono i fattori di rischio? come fare prevenzione?

Nel grafico sono riportati i tassi di prevalenza della miopia per varie regioni del mondo.

08-07-2017

 

Malgrado siano stati condotti numerosi studi, l’esatta eziologia della miopia ad oggi non è chiara. L’unica certezza che si ha sull’origine di questo difetto refrattivo è che non insorge a causa di un singolo elemento ma per un insieme di fattori (è detta quindi multifattoriale), che possono essere sia genetici che ambientali. Inoltre, le cause differiscono significativamente tra miopie elevate e lievi: nelle prime sembrano prevalere i fattori di tipo genetico mentre nelle seconde quelli di tipo ambientale.

 

Le cause principali sono elencate qui di seguito.

 

  • Familiaritàdallo studio sulla miopia di Sidney è affiorato che i bambini con un genitore miope e quelli con entrambi i genitori miopi hanno un rischio rispettivamente di 2 e 8 volte più alto di diventare miopi rispetto a quelli con entrambi i genitori non miopi; inoltre, all’aumentare del grado di miopia dei genitori, aumenta il rischio d’insorgenza della miopia per i figli. [1]

 

  • Attività all’apertonumerosi studi hanno verificato che gli studenti che trascorrono più ore all’aperto e meno in attività prossimali presentano una minor tendenza alla miopia rispetto a quelli che dedicano più tempo al lavoro da vicino; si pensa che la grande quantità di luce determini il rilascio della dopamina ed un aumento della quantità di vitamina D, entrambe coinvolte nell’inibizione dell’allungamento del bulbo oculare. Interviene, inoltre, a inibire la progressione miopica anche la grande quantità di luce blu, ovvero la componente a maggiore energia nello spettro visibile, presente durante il giorno. [2]

 

  • Attività prossimali ed istruzioneè la causa di miopia di lieve o media entità più tradizionalmente citata. L’adattamento ad un lavoro prossimale prolungato è stato correlato alla miopia in quanto, molto spesso, i miopi sono persone coinvolte frequentemente nelle attività da vicino, presentano buone abilità nella lettura ed eccellono nell’ambito scolastico. In particolare la comparsa di questo difetto refrattivo può essere intesa come strategia di adattamento, poiché la visione da vicino è più agevole per i soggetti miopi; per permettere una visione ottimale e più confortevole il nostro organismo modifica le strutture anatomiche oculari per evitare affaticamento e stress dati dall’attività prossimale. [3]

 

  • Attività dell’accomodazione e relazione con la convergenzadiversi studi hanno provato la stretta correlazione tra i caratteri della triade accomodativa e la progressione miopica. Nello specifico pare che l’attività accomodativa giochi un ruolo fondamentale a livello pressorio del bulbo oculare inducendo allungamento assiale. [4]

 

 

 

 

Per poter far fronte alla miopia ci sono numerosi trattamenti, atti ad impedirne la progressione. Vediamoli, in breve, nel seguente elenco:

 

  • Occhiale monofocale:   è la correzione più comunemente usata ma, siccome le lenti negative creano un defocus ipermetropico, Essilor™ ha progettato lenti asferiche che minimizzano tale effetto in periferia. Contrariamente a quanto si sente dire molto spesso, sottocorreggere la miopia non ne rallenta la progressione; anzi, alcuni studi hanno dimostrato il contrario. [5]

 

  • Occhiali multifocalivengono prescritte anche nei giovani per poter ridurre la progressione miopica, inizialmente per limitare l’uso dell’accomodazione e, più recentemente, per poter ridurre l’effetto dato dal defocus ipermetropico. [6]

 

  • Ortocheratologiaprevede l’utilizzo di lenti a contatto rigide a geometria inversa con lo scopo di rimodellare la forma della cornea e compensare momentaneamente il difetto refrattivo. Molti studi riportano che questo tipo di trattamento può rallentare la progressione riducendo la crescita del bulbo di circa il 45% rispetto alla tradizionale correzione con lenti oftalmiche monofocali. [7]

 

 

Metodo di trattamento

Percentuale di riduzione

Aumento previsto della miopia dopo 1 anno (in diottrie)

Aumento previsto della miopia dopo 8 anni (in diottrie)

Sottocorrezione

-8%

 0.65

5.18

Occhiali monofocali

0%

0.60

4.80

Lenti asferiche

1%

0.59

4.75

Occhiali multifocali

4%

0.58

4.61

Ortocheratologia

45%

0.33

2.64

 

 

  • Lenti a contattole lenti gas permeabili hanno efficacia sulla progressione miopica, determinandone un rallentamento di circa il 28,8% in più rispetto alle lenti morbide. Quest’ultime, invece, non inducono rallentamento della miopia. Anzi, in uno studio ad alcuni bambini è stato permesso di scegliere la correzione che meglio aggradava loro tra occhiali monofocali e lenti a contatto morbide. I soggetti che hanno scelto quest’ultime hanno riportato una progressione di 0,74 D mentre i soggetti che hanno preferito l’utilizzo degli occhiali è stata osservata una progressione di 0,25 D. [8]

 

  • Visual trainingè un approccio optometrico che si interessa al miglioramento e all’incremento del rendimento visivo. Si possono infatti attuare delle tecniche di visual training in modo tale da controllare la possibile progressione miopica. Per questo viene organizzato un allenamento visivo che prevede specifici esercizi per il controllo miopico, ovvero quelli che allenano convergenza e accomodazione.

 

 

 

 

Bibliografia

 

[1] J. Ip, S. Huynh, D. Robaei et al., Ethnic differences in the impact of parental myopia: findings from a population- based study of 12-year-old Australian children, Invest Ophthalmol. Vis. Sci., 2007, vol. 48, pag. 2520-2528.

 

[2] D. Ramamurthy, S. Lin Chua, S. Saw, A review of environmental risk factors for myopia during early life, childhood and adolescence, Clin. Exp. Optom., 2015, vol. 98, pp. 497-506.

 

[3] D. Goss, Clinical accommodation and heterophoria findings preceding juvenile onset of myopia, Optometry and Vision Science, 1991, vol. 68, No. 2, pp. 110-116.

 

[4] F. Donders, On the anomalies of accommodation and refraction of the eye, New Sydenham Society, 1864.

 

[5] Adler D, Millodot M., The possible effect of undercorrection on myopic progression in children., Clin. Exp. Optom., 2006; 89 (5):315-21.

 

[6] Leung JT, Brown B., Progression of myopia in Hong Kong Chinese schoolchildren is slowed by wearing progressive lenses, Optom. Vis. Sci.,1999;76(6):346-54.

 

[7] Reim T, Lund M, Wu R., Orthokeratology and adolescent myopia control, Contact Lens Spectrum, 2003; 18:40-2.

 

[8] G. Fulk, L. Cyert, D. Parker, R. West, The effect of changing from glasses to soft contact lenses on myopia progression in adolescents, Ophtal. Physiol. Opt., 2003, vol. 23, pp. 70-1.