CASE REPORT - Gestione multidisciplinare di posizione anomala del capo dovuta a foria obliqua

Linda, 15 anni, lamenta dolori muscolari agli arti inferiori e alla parte alta della schiena/collo, difficoltà nella lettura e nel mantenimento della concentrazione durante lo studio

08-06-2017

Linda, 15 anni. Si presenta presso i nostri studi optometrici lamentando dolori muscolari agli arti inferiori e alla parte alta della schiena/collo, difficoltà nella lettura e nel mantenimento della concentrazione durante lo studio.

La valutazione optometrica della motilità oculare mette in evidenza un deficit muscolare nella direzione di sguardo verso l’alto a sinistra con visione sdoppiata (diplopia). La paziente presenta una posizione anomala del capo congenita (mento leggermente abbassato e inclinazione a sinistra) con disturbi posturali a livello cervicale.

TRATTAMENTO

Dopo un’accurata analisi della funzione visiva e sulla base dei sintomi lamentati è stata prescritta una correzione prismatica ed è stato proposto un programma personalizzato di visual training. Quest’ultimo è stato monitorato regolarmente in studio per 6 mesi e successivamente gestito da casa attraverso esercizi di mantenimento.

  • Prescrizione: OD +0,25sf con prisma di 0,50∆ a base bassa / OS +0,25sf
  • Visual training: esercizi di convergenza, miglioramento della motilità oculare e della fissazione


Linda inizia inoltre un percorso di massaggio cranio-sacrale. La fisioterapista, durante le sedute della durata di 40-60 minuti, ha praticato delle leggere manipolazioni a livello di ossa craniche e colonna vertebrale.

RISULTATI

A distanza di un anno dall’ultimo controllo optometrico, la gestione con visual training e la correzione prismatica hanno portato ad una riduzione sensibile dei sintomi legati alla scorretta postura e al facile affaticamento visivo.

Linda riferisce una miglior capacità nel mantenimento dell’attenzione durante lo studio. Svolge all’occorrenza esercizi di ginnastica oculare e i risultati si mantengono stabili. Sotto il profilo posturale il massaggio cranio-sacrale ha contribuito significativamente al miglioramento della posizione anomala del capo e al potenziamento dei muscoli del collo.